Print Friendly and PDF

28 febbraio 2019

CROSTATA ARLECCHINO


La Crostata Arlecchino è un'altra idea per la festa del Carnevale. Ho già preparato la Torta Arlecchino ed è stato un successo, quest'anno ho preparato una crostata golosa e leggera, colorata e squisita, un tripudio di sapori su una base di pasta frolla leggera all'olio. I nostri
bambini in questi giorni mangiano tantissimi dolci almeno noi cerchiamo di dargli qualcosa di leggero ma ugualmente goloso e preparato con prodotti di qualità. 

Ricetta CROSTATA ARLECCHINO

Ingredienti
300 g di farina tipo 00
100 g di zucchero
2 uova
60 ml di olio
1 cucchiaio di farina d'arancia
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale
200 g di tante varietà di Fiordifrutta della Rigoni di Asiago
5 cucchiai di Nocciolata della Rigoni di Asiago

Procedimento
In una ciotola mettere la farina con al centro le uova, lo zucchero, la buccia di limone, il lievito e l’olio, impastare partendo dal centro e facendo assorbire man mano tutta la farina.



Trasferire l’impasto che risulterà granuloso su una spianatoia 



e lavorarlo con le mani in pochi minuti l'impasto si compatterà e si potrà formare un panetto omogeneo.



Stendere i 2/3 dell'impasto in una sfoglia 



e ricoprire il fondo di uno stampo di crostata ricoperta di carta da forno, 



stendere il rimanente impasto e tagliare tante strisce 



che ci serviranno a disegnare sulla superficie della crostata i classici rombi di Arlecchino.



Riempire i rombi con i vari gusti di Fiordifrutta alternando i colori per disegnare così il classico costume di Arlecchino.





















Infornare la Crostata Arlecchino 



a 180° per 20 minuti in forno statico poi passare in forno ventilato per altri 10 minuti, in alternativa accendere il grill del forno gli ultimi 5 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare bene prima di mettere la Crostata Arlecchino su un piatto da portata.



Ora provate a farla vedere ai bambini e vedrete che festa per l'originalità e soprattutto per la diversità di gusto, ognuno prenderà il rombo con il gusto che più gli piace e questo grazie ai diversi gusti di Fiordifrutta e Nocciolata della Rigoni di Asiago.




1 commento:

Grazie a chi passa di qui e lascia un commento