mercoledì 18 gennaio 2017

SEBADAS SEMPLICI


Le Sebadas sono uno dei dolci tipici della tradizione sarda, tra i più conosciuti fuori dall'isola. Le Sebadas sono nate come secondo piatto che le donne dell'isola preparavano per i loro uomini che tornavano dal loro lavoro di pastorizia. Un dolce semplice, una sfoglia di pasta che racchiude un formaggio di pecora fresco aromatizzato con scorza di limone
o arancio, fritta e coperta di ottimo miele amaro. Una delizia che ho imparato ad amare quando sono stata in Sardegna e che ho voluto provare a rifare nella mia cucina, la ricetta originale prevede un procedimento un pò lungo per il ripieno, io le ho preparate a modo mio, semplice e veloce. Per il ripieno ho usato la Ricotta Salata dell'Azienda Agricola A.Fioriglio che con il suo sapore aromatico e sapido è ottima per questo dolce. Sulle Sebadas dopo la frittura ho scelto il sapore aromatico con un retrogusto amaro del Mielbio di Castagno della Rigoni di Asiago. Una delizia, un gusto sublime questo accoppiamento......

Ricetta SEBADAS SEMPLICI


Ingredienti per 13 Sebadas
250 g di farina tipo 00
25 g di strutto
120 ml di acqua
sale q.b.
scorza di 1 limone
80 g di Ricotta Salata dell'Azienda Agricola A.Fioriglio
cannella q.b.
Mielbio di Castagno della Rigoni di Asiago q.b.

Procedimento
Nella ciotola dell'impastatrice o sulla spianatoia mettere la farina, un pizzico di sale, lo strutto 



e man mano l'acqua, incominciare ad impastare ed aggiungere acqua fino ad ottenere un panetto morbido e compatto. 



Mettere da parte l'impasto e tagliare finemente (io ho usato il tagliapatate), la Ricotta Salata e grattugiare la scorza del limone. 




Ora stendere una sfoglia sottile e ritagliare (usando un tagliapasta o una tazza o un coperchio) dei cerchi di circa 12 cm. di diametro. 




Su una parte del cerchio mettere un pizzico di cannella, 



un pizzico di limone e un pò di Ricotta Salata



sovrapporre l'altra metà del cerchio e chiudere bene con i rebbi di una forchetta; continuare così fino all'esaurimento dell'impasto. 



In una padella mettere a scaldare abbondante e friggere le sebadas poche alla volta, 


mentre friggono con un cucchiaio buttare l'olio caldo sulla sebadas così si gonfieranno, scolarle su carta assorbente e servire le sebadas calde irrorandole con abbondante 
Mielbio di Castagno
Grazie al Mielbio di Castagno della Rigoni di Asiago



e alla Ricotta Salata dell'Azienda Agricola A.Fioriglio



Io mi godo questa bontà, voi fatemi sapere se provate a farle cosa ne pensate.