lunedì 4 gennaio 2016

BACCALA' FRITTO


Il Baccalà Fritto per tradizione napoletana si mangia a Natale, ormai è sulle tavole di tutti noi tutto l'anno, perché è un piatto semplice da preparare, buono e proteico. Il Baccalà Fritto nasce come piatto povero, estremamente semplice,basta solo pensarci con un pò
di anticipo visto che bisogna lasciare il baccalà in ammollo per dissalarlo almeno due giorni, cambiando l'acqua due volte al giorno. Il Baccalà è un pesce che si presta a diverse preparazioni in cucina naturalmente come sempre ogni città ha il suo modo di prepararlo a Napoli, preferiamo farlo fritto o con pomodoro, capperi e olive. Oggi a casa mia lo facciamo fritto.

Ricetta BACCALA' FRITTO


Ingredienti
500 g di baccalà
3/4 cucchiai di farina
olio per friggere

Procedimento  
Tagliamo il baccalà a pezzi e lo lasciamo in ammollo due giorni cambiando l'acqua almeno una volta al giorno, una volta dissalato lo risciacquiamo sotto il getto d'acqua corrente e lo lasciamo gocciolare bene, poi asciughiamo l'acqua in eccesso con la carta e lo infariniamo.


Disporre i pezzi mano a mano su un piatto, poi friggerli in abbondante olio, meglio se d’oliva, caldo; mantenendo il fuoco basso.


Friggerli pochi per volta per almeno 4 minuti per parte rigirandoli spesso e mantenendo i pezzetti ben spaziati tra di loro.
A cottura avvenuta, passarlo a sgocciolare su della carta assorbente da cucina.
Servirlo ancora caldo.