Print Friendly and PDF

21 gennaio 2018

TORTA ZUCCA E RICOTTA

TORTA ZUCCA E RICOTTA

La Torta Zucca e Ricotta è un dolce soffice, umido e gustoso perfetto non solo per la colazione ma anche per una merenda completa e salutare, un dolce leggero, senza burro e solo con ingredienti semplici e genuini. La Torta Zucca e Ricotta che ho preparato era per
una festa di bambini e allora l'ho resa ancora più golosa e irresistibile distribuendo sulla sua superficie una generosa dose di Nocciolata senza Latte della Rigoni di Asiago. E' stata un successone, doppia porzione per tutti.

Ricetta TORTA ZUCCA E RICOTTA

Ingredienti
200 g di farina tipo 00
250 g di zucca pulita
250 g di ricotta
150 g di zucchero
50 ml di olio di semi di girasole
2 uova
1 cucchiaino di cannella (se piace)
1 bustina di lievito per dolci
3 cucchiai di Nocciolata senza Latte della Rigoni di Asiago.
zucchero a velo q.b.

Procedimento
Pulire e tagliare a grossi pezzi la zucca, 


zucca

metterla in una pentola su fiamma bassa senza acqua. Rigirare di tanto in tanto fino a quando non è del tutto appassita, quindi con il frullatore ad immersione o semplicemente con la forchetta ridurre la zucca a purè.



Imburrare e infarinare uno stampo per dolci da 22 cm.
In un'ampia ciotola mescolare le uova con lo zucchero 



fino ad ottenere un composto bianco e spumoso. Aggiungere la ricotta 


e, poi la zucca, 



amalgamare gli ingredienti e continuare aggiungendo la farina setacciata, 



il lievito, la cannella e l'olio, 



mescolare bene.



Versare il composto nello stampo imburrato, 



se volete renderla più golosa aggiungere 3 generosi cucchiai di Nocciolata senza Latte e distribuire in superficie. 


TORTA ZUCCA E RICOTTA

Infornare la Torta Zucca e Ricotta a 180° per 45/50 minuti. 



Trascorso il tempo lasciare raffreddare completamente prima di togliere la Torta Zucca e Ricotta dallo stampo 


TORTA ZUCCA E RICOTTA

e spolverizzare la superficie con zucchero a velo.



Golosità estrema di questa Torta Zucca e Ricotta con la Nocciolata senza Latte della Rigoni di Asiago.